CIMICI DEI LETTI? I PROBLEMI DEL FAI DA TE E LA SOLUZIONE VINCENTE!

Più o meno ogni mattina, ricevo una telefonata come questa da parte di un cliente alle prese con lecimici dei letti:

Driinn…

“Pronto sono Fabio, chi parla?”

“Buonasera, ho un problema di cimici dei letti e sono disperato. Può aiutarmi?”

Sono quasi sempre le donne a fare la prima telefonata, perché diciamocelo, in prima battuta noi uomini tendiamo a sdrammatizzare e a rimandare con il nostro tipico “ ma che vuoi che sia, per un paio di insettini.. con il caldo è normale, vedrai che adesso spariscono”.

Le donne invece sono più attente, fiutano che c’è qualcosa che non và e che và risolta prima che il bubbone scoppi.

Quella mattina di Novembre invece, al telefono era la voce squillante di un uomo di poco più di 30 anni ( questo l’ho scoperto conoscendolo, non sono un veggente  ) di nome Mauro, che mi comunica senza mezzi termini di essersi arreso alle cimici alle cimici dei letti.

Arrendersi o meno alle cimici dei letti

Arreso? In che senso?

Faccio visita a Mauro per il consueto sopralluogo preliminare all’intervento e trovo una situazione surreale: casa di Mauro, un bel trilocale al 3 piano, è un cantiere in piena regola!

Divani sfoderati, battiscopa divelti, armadi smontati, scarpiere rovesciate e cassetti svuotati.

L’unico oggetto escluso da questa baraonda è un acquario situato al centro del salotto, che ospita una serie di pesci d’acqua marina tra cui spicca un meraviglioso pesce giallo di nome Nemo.

“Che fantasia”, ho pensato notando la somiglianza con il celebre cartone animato, ma mai credevo che per lui quel pesce fosse come un figlio, e di conseguenza, la sua più grande preoccupazione rispetto alle cimici dei letti.

Il terrore di Mauro era infatti che le cimici dei letti potessero essersi nascoste nelle fessure dell’acquario, e questo potesse comportare qualche danno serio al suo amato amico con le pinne.

Rassicuro Mauro spiegandogli che le cimici dei letti faticano molto a camminare sul vetro, materiale di cui era fatto l’acquario, e che peraltro le cimici avevano rifugi nettamente più agevoli e strategici in cui nascondersi.

Mentre facciamo due chiacchiere, continuiamo il giro della casa e mi basta una rapida occhiata per capire che Mauro ha tentato la via del “fai da te” prima di rivolgersi ad una ditta di disinfestazioni.

Ora capisco la sua frase: “Mi sono arreso alle cimici dei letti”.

Mauro si era procurato una vaporella prestata gentilmente dalla suocera, aveva tirato fuori la cassetta degli attrezzi che conteneva cacciaviti e brucole per smontare gli arredi, e aveva fatto incetta di prodotti insetticidi dal ferramente vicino casa.

Era più di un mese che tornava dal lavoro, e dopo una giornata di fatiche alle spalle si vestiva da operaio e dava la caccia alle cimici.

Purtroppo… senza risultati soddisfacenti: di questo argomenti e degli errori da evitare in caso di infestazione da cimici dei letti ne parliamo in questo video che (se ancora non l’hai visto) ti consiglio di vedere:


Lui ne faceva fuori qualcuna di giorno, loro la notte continuavano ad uscire e a nutrirsi del suo sangue.

Tutto questo fino a quando sua moglie, stanca di dover vivere in una casa trasformata in cantiere, aveva convinto Mauro a mettere da parte le sue velleità da disinfestatore e a rivolgersi a me.

L’unica soluzione in grado di eliminare davvero le cimici dei letti

“Quindi Fabio? Che mi dici?”

La prima frase che mi è uscita dalla bocca è stata: “Be Mauro, hai fatto un buon lavoro”.

Mentivo, sapevo benissimo che aveva peggiorato la situazione, ma l’idea che quell’uomo fosse tornato ogni sera dal lavoro nell’ultimo mese, e avesse messo tutto il suo impegno in quell’impresa titanica mi scoraggiava dal dirgli la brutale verità.

La risposta sincera sarebbe dovuta essere: “ Guarda Mauro, se avessi dato retta a tua moglie e mi avessi chiamato subito, ora non ti troveresti in questo impiccio, avresti casa sistemata, ogni cosa al suo posto, dormiresti senza cimici e i soldi che hai buttato per il fai da te potresti spenderli in cene al ristorante”.

Se stai pensando anche tu al fai da te per risolvere il probelma cimici dei letti, voglio dirti subito che difficilmente ne verrai fuori vittorioso perche:

  1. Le cimici si annidano in punti nascosti e depongono le uova in anfratti riparati, e per scovarli bisogna conoscere alla perfezione l’insetto e i suoi comportamenti.
  2. Non hai gli strumenti giusti: gli insetticidi di cui ti puoi dotare hanno scarsissima efficacia contro le cimici, e nessun potere ovicida.
  3. Le azioni che farai, potrebbero addirittura peggiorare la situazione perché le cimici che non ucciderai, disturbate, potrebbero snidarsi e rifugiarsi in punti ancora più difficili da scovare.

Gli unici sistemi che mi sento di consigliare sono il vapore saturo secco e l’azoto liquido

Se le mie parole ti hanno convinto ad abbandonare la strada del fai da te, contattaci subito al numero verde

800 92 61 62 per ricevere una consulenza privata.

Fai da te contro le cimici dei letti: peggiora o migliora le cose?

Tornando a Mauro e alla sua storia, il fai da te non aveva fatto altro che peggiorare la situazione.

Le cimici si trovavano sparse più o meno in tutta casa, nel frattempo il tempo perso ( più di un mese! ) in questi tentativi vani, aveva permesso alle bestiacce di deporre uova e schiuderle alla velocità della luce aumentando l’entità dell’infestazione.

Ho proposto a Mauro il nostro protocollo operativo per la disinfestazione cimici dei letti che consiste in:

  • Intervento di disinfestazione ecologica in garanzia
  • Ispezione con unità cinofila per garantire l’avvenuta risoluzione del problemat

Se vuoi vedere come fa un cane a trovare le cimici dei letti clicca qui :


La storia di Mauro dunque finisce qui, spero ti sia stata utile per capire che NON devi:

  1. Improvvisare con il fai da te
  2. Affidarti alla prima azienda che trovi in Internet
  3. Selezionare l’azienda telefonicamente ma pretendere un sopralluogo

E soprattutto l’azienda che scegli deve offrirti GARANZIA di risoluzione al 100% ed essere disposta a tornare gratis finchè il problema non è stato risolto.

Ah già… ti stai chiedendo se alla fine abbiamo risolto il problema?!

Ti lascio alle parole di Mauro…

Contattaci per scoprire lo specialista della disinfestazione della tua zona inviando una mail a info@glispecialistidelladisinfestazione.com

Unisciti a noi nella lotta alle cimici, non ne resterà neppure una!

p.s.: se non sei sicuro che sia una cimice dei letti a pungerti allora consulta le nostre Guide Gratuite agli insetti infestanti per avere subito chiarezza su quale animaletto ti stà torturando